Dopo la battaglia

Missione 01: Dopo la battaglia

Missione 01: Dopo la battaglia
1 vote, 4.00 avg. rating (79% score)

VITTORIA!
Con la distruzione  della
Morte Nera, la Ribellione ha
riportato la speranza in una galassia
che viveva nella paura. Dopo la perdita della
sua arma definitiva, l’Impero deve affrettarsi a
riprendersi da questa sconfitta schiacciante. Mentre i
frammenti dispersi della stazione da battaglia piovono sulla
base Ribelle di Yavin 4, l’Impero mette in moto un piano di rap-presaglia contro le forze Ribelli stanziate sulla piccola luna boscosa


Poco tempo dopo, quando una stazione di comunicazione Imperiale inizia a trasmettere da un avamposto a poca distanza dalla base Ribelle, una piccola squadra di agenti speciali viene inviata ad agire… La loro missione? Sopprimere il segnale a tutti i costi.

Arrivati all’avamposto, gli agenti aprono immediatamente il fuoco contro i soldati di guardia all’ingresso.

IMG-20160105-WA0001

Invano l’ufficiale imperiale cerca di organizzare le truppe di assaltatori sbaragliate dai colpi precisi del veterano Fenn Signis e dalla furia dello wookie Gaarkhan. Annichilite le forze di stanza, gli agenti si apprestano a distruggere il primo terminale di trasmissione del segnale imperiale. Secondo l’intelligence ribelle, ce ne sono altri tre all’interno e con l’apertura della porta dell’avamposto, gli agenti si rendono conto che la missione è lontana dall’essere completata.

“Sono qui” gridano le forze Imperiali affrettandosi a predisporre le difese. “Teneteli lontati dai trasmettitori”.

Il comlink delle forze ribelli emette un segnale: “Forze Imperiali in avvicinamento”, annuncia il pilota del mezzo di trasporto dei Ribelli che ora vola sopra gli agenti, “arriveranno in forze da un momento all’altro, completate la missione alla svelta!”

L’artiglieria Imperiale apre subito il fuoco rallentando l’avanzata degli agenti e ferendo gravemente sia Fenn sia Gaarkhan. Mentre l’artiglieria blocca l’avanzata, nuove forze imperiali emergono dalla giungla di Yavin 4 e bloccano il comandante di lungo corso Gideon Argus, non permettendogli più di coordinare al meglio i compagni.

Nonostante il fuoco di fila, però, gli agenti riescono ad aprirsi un varco e a ragigungere i terminali interni all’avamposto.

L’artiglieria non smette di dettare il tempo ocn il suo incessante fuoco e mentre tutte le speranze sembrano svanire all’autoesplosione di una sonda Imperiale che mette definitivamente KO Fenn, ecco una nuova speranza emergere dal fumo di quell’esplosione. La contrabbandiera Jyn Odan riesce a far saltare l’ultimo terminale con l’ultimo colpo del suo blaster, prima che tutta la squadra ormai accerchiata sia destinata a essere sopraffatta.

IMG-20160105-WA0002

Vanificato il loro piano, le forze Imperiali ripiegano rapidamente in ritirata. “Ottimo lavoro!” commenta il pilota con un sogghigno mentre gli agenti ribelli risalgono sul mezzo di trasporto.

Lascia un tuo commento